EHI !!!

Ho una tonnellata di bavaglini...ma se ti va di regalarmene un altro, metti l'importo corrispondente qui, lo tramuteremo in ore di fisioterapia, protesi e/o attrezzature speciali:




UBI BANCA S.P.A. Filiale di Brescia – Via Trento 25

IBAN: IT05G0311111270000000014735


BIC: BCABIT21

INTESTATO A: Isabella Moreschi (mamma di Nina)

CAUSALE: Donazione per Nina

Non scordarti di mettere il tuo recapito o di mandarci una e-mail in modo da poterti ringraziare!


per informazioni: inviaggioconnina@gmail.com


martedì 26 marzo 2013

Siparietto # 8

 
 

Fortunatamente il viaggio con Nina non è solo incazzaturegente così: ogni tanto ci vengono in soccorso i simpatici siparietti a regalarci delle sane risate :-)

Ricordo che:

I siparietti non sono altro che scenette, simpatiche figure di m.., momenti di ilarità (mia) non voluti che mi hanno fatto sorridere.
Lungi dal mancare di rispetto sia alla Microba, sia agli attori involontari interpreti di queste esilaranti scenette, voglio sottolineare che non mi sono sentita affatto offesa da queste situazioni, anzi.
Mi hanno divertito in quanto assolutamente genuine, spontanee e naturali.
E fino all'altro ieri avrei potuto esserci io nel ruolo dell'involontario gaffeur!
Sono ben altre le cose che fanno male ;-)

Siparietto # 8

Pisa, in attesa nella saletta del reparto di Neuroriabilitazione infantile dell'Ospedale S.Chiara.
Io e Nina, sole, giochiamo con dei cubi di legno, sedute ad un tavolino basso.
Ad un certo punto entra un nonno.
" 'Giorno".
" 'Giorno".
Scambio di sorrisi.
Si apre la porta del reparto ed arriva la sua nipotina, 5/6 anni.
Saluta il nonno mentre l'occhio le cade si Nina.
Fa retromarcia e si piazza a gambe larghe davanti alla Microba, pugni sui fianchi.
La squadra dall'alto al basso con sguardo severo.
E poi:

"Ma che BRUTTA che è questa bambina !"

mmmmmMMMMMMPPPPFFFF !!!
Non so come ho fatto a trattenere la risata pazzesca che mi ha suscitato la naturalezza ed il tono del "brutta"...maiuscolo, sottolineato e pure in grassetto.
Nel frattempo il nonno, rispuntato dalla botola nella quale s'era gettato, bofonchiava alla nipotina qualcosa sulla giacca, il vento, non ci sono più le mezze stagioni.
Mi ha fatto tanta tenerezza, con le sue orecchie rosso peperone che spuntavano da sotto il berretto.
E allora ho sdrammatizzato con un "Eh, sì, è proprio bruttina, ma è taaaanto simpatica!" giusto per far capire che mica ci eravamo offese, noialtre!
;-)

21 commenti:

  1. 'naggia sti bambini maleducati :o)

    RispondiElimina
  2. Brava io non so come avrei reagito anche se si tratta di un bambino a volte anzi spesso sanno essere maleducati veramente e anche cattivi

    RispondiElimina
  3. Mmmmmm...... non è assolutamente corretto che una bambina di sei anni non sappia che non tutte le idee che ci passano x la testa possono essere espresse a voce alta. Ad ogni modo.....tu ti confermi donna di grande carattere. Bambina maleducata.

    RispondiElimina
  4. Ciao! me li sono letti tutti questi siparietti... e qualche volta (sono in ufficio) mi è scappata proprio una bella risata! Ho conosciuto da poco il tuo blog e sei una grande donna... e hai una splendida famiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Micky! :-)
      Mi fa piacere se ti ho strappato una risata, fortunatamente ci sono anche i momenti così nelle nostre giornate...

      Elimina
  5. Fossi stata io la madre, probabilmente avrei risposto "Anche tu"... non per cattiveria, ma per istinto. (quindi la mia maturita' e' uguale a quella di un bambino dell'asilo...)

    L'empatia la si insegna da piccoli: a mio parere a 5/6 anni, i bambini dovrebbero aver già sviluppato un filtro tra pensiero e parola. Oppure la bambina in questione non e' mai stata esposta a situazioni simili, ma lo trovo strano... tra asilo, visite a parchi, etc. e' impossibile non incontrare persone che sono "diverse". I genitori probabilmente sono assenti dal punto di vista educativo...

    Comunque davvero, se non si ride in certe situazioni... :)

    RispondiElimina
  6. Purtroppo, nella vita, incontriamo tutti (e Nina probabilmente piu' di altri) persone che ci diranno cose brutte. Imparare da subito a riderne sopra è l'insegnamento migliore che una mamma possa dare. Sei grande Isa. (maura)

    RispondiElimina
  7. Nessuno ha pensato che la bimba protagonista del siparietto usciva da un reparto di Neuroriabilitazione? Tranne la sempre-super mamma di Nina, è chiaro :)

    RispondiElimina
  8. Sono molto combattuta tra Moky e JunioValerio....Per come sono fatta io avrei risposto paro paro come dice Moky...ma al momento di riflessione Junio ha davvero ragione!!!! Di certo quella bimba ha qualche problema....Comunque tra il vedere e il non vedere posso dire la mia con il cuore in mano??? Nina non è AFFATTO brutta....NON LO è PER NULLAAAAAAAAAAAAAA....è una bimba bellissima e adorabile....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio cosa ho scatenato! :-D
      Scusate ma in questi giorni ho avuto un pó da fare e non sono riuscita a rispondere ai vostri commenti.
      Junio Valerio ha ragione: diciamo che il reparto da cui usciva la bimba é più di una giustificazione al siparietto. Io comunque non stigmatizzo affatto l'uscita della bambina che non mi ha affatto offesa, anzi mi ha fatto proprio ridere di gusto, incarnando quel che si dice "la bocca della verità" :-) E poi, a ben vedere, fino ad un certo punto si é senza malizia, dai! Chissà pure noi quante gaffes avremo fatto fare ai nostri genitori quando eravamo piccoli.... ;-)

      Elimina
  9. ahahahah isa, mi ha fatto morir dal ridere. grande isa come sempre (your friend rummy)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uffa, ma quando ci vediamo? :-(

      Elimina
  10. anche a noi ogni tanto capita.
    ad agata selvaggia dicono: "ma che bel bimbo!" (agata ha i capelli corti, ma è vestita quasi sempre di rosa. capirai se lei non se la prende. pensa che nei disegni si fa sempre con i capelli lunghi, biondi e senza occhiali. ci aspetta un'adolescenza difficile!!!).
    le mamme di bimbi di 9/10 mesi quando vedono jacopo folletto dicono ai loro figli "attento che il bimbo è più piccolo di te" (jaco ha un anno e mezzo).
    che bella cosa l'autoironia, un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, se la gaffe non é voluta e non é figlia della malizia, perché non riderci su? E dai che prima o poi sti capelli cresceranno che Rapunzel a confronto si sentirà male :-D

      Elimina
  11. io trovo che Nina sia bellissima!!!!
    Pin

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah ah, grazie :-)
      Diciamo che é un..."tipo"! E poi, adesso come adesso, non é il problema principale ;-)

      Elimina
  12. Claudio Selmo29 marzo 2013 16:17

    Nina è una supergnocchetta. Non si discute.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 'A Clà... Tu ormai sei onnubilato dalla paternità, si sa! Ma per vedere il tuo capolavoro dobbiamo attendere il ballo delle debuttanti o c'è speranza di vederLa prima???? :-D

      Elimina
  13. ihihi!! cose come queste sono capitate anche a me nella lunga sorellanza..
    io a differenza tua mi incazzavo..pensavo "ma che dite? come vi permettete?"
    crescendo ho imparato anche io a cogliere diverse sfumature e a sorridere. Nina è bella, d'altronde...
    Buona Pasqua a voi e un mega abbraccio!

    RispondiElimina
  14. Invece NINA è bellissima.......... l'ho conosciuta dal vivo...ed è BELLISSIMA!!!!!!!!!!! un bacio.. Chiara e la piccola emma...

    RispondiElimina
  15. AHHAHHHAHHHH!!! E' successo anche a me!
    Mia figlia avrà avuto 8 mesi, eravamo al parchetto. Si avvicina un bambino di 3 o 4 anni e fa "Mamma, guarda come è bruttino questo bambino"
    Io poco ci manca che mi sbellico!
    La mamma era a pois "Ma cosa dici? Giannino, non si dice! Mi scusi signora... " Mortificata.
    E il bambino "Ma mammaè perché è proprio bruttino!"
    La mamma è dilaniata tra la volontà di sotterrarsi e quella di mollare un ceffone al figlio per dimostrarmi quanto ritenga scorretto il suo comportamento.
    Al che decido di toglierla dall'impasse "Ognuno ha i suoi gusti, no?!"
    Se ci penso rido ancora adesso!

    RispondiElimina