EHI !!!

Ho una tonnellata di bavaglini...ma se ti va di regalarmene un altro, metti l'importo corrispondente qui, lo tramuteremo in ore di fisioterapia, protesi e/o attrezzature speciali:




UBI BANCA S.P.A. Filiale di Brescia – Via Trento 25

IBAN: IT05G0311111270000000014735


BIC: BCABIT21

INTESTATO A: Isabella Moreschi (mamma di Nina)

CAUSALE: Donazione per Nina

Non scordarti di mettere il tuo recapito o di mandarci una e-mail in modo da poterti ringraziare!


per informazioni: inviaggioconnina@gmail.com


venerdì 9 marzo 2012

Di ipoacusia e verdi individui


Lunedì finalmente abbiamo il Day Hospital di Audiologia, momento che attendo trepidante dal ricovero di Novembre.

Infatti, in quell'occasione, gli esami effettuati non sono stati attendibili, in quanto la Microba non dormiva profondamente: ogni tanto si svegliava, si muoveva, "signora, la bambina respira troppo rumorosamente"...
Signor Tecnico, aspetti un attimo che le metto il silenziatore e poi torno.
Ma come ti viene di dire una cosa così? Se Nina ha una laringomalacia è ovvio che respiri un po' rumorosamente.
Comunque...dato che eravamo in corso di un ricovero programmato (quindi il momento adatto per fare una serie di esami) ho chiesto se potevo tornare più tardi o il giorno dopo:
"No signora, la bambina deve effettuare gli esami in sedazione completa (leggi: anestesia totale) e quindi ci rivediamo a Marzo."
"A Marzo??? Ma è tra una vita! Non si può fare prima? Così piazziamo un bell'apparecchietto acustico ed è finita lì? La bambina inizia a sentire e può essere stimolata meglio, partecipa di più etc. etc., no?"
"No, Nina avrà 8 mesi e potrà tranquillamente fare l'anestesia, prima non si può, sarebbe troppo piccola".
"Ok, però tenete conto che ha una sindrome, quindi bisogna valutare con l'anestesista"
"Sì sì, certo certo, la contatteremo noi prima del Day Hospital"

Lunedì 5 marzo, ad 1 settimana dal DH, non avevo ancora sentito nessuno.
Non fidandomi per niente decido di chiamare per ricordare la storia della sedazione completa.
Così, per non arrivare e sentirmi dire che l'anestetista non c'è/non lo sapeva/è in ferie..

Risposta:
"No, Nina avrà solo 8 mesi e noi l'anestesia totale la effettuiamo solo dopo l'anno di età".
...
...
...
OOOOOMMMMMMM !!!!
Breve meditazione buddista sull'utilità di una metamorfosi da mamma a belva inferocita nel corso di una telefonata con un'ignara segretaria.
Decido di non tramutarmi e continuare con toni civili, anche se la situazione in verità consentirebbe pure l'intervento di una mammaverdehulk.

"Ma come, scusi, mi avete fatto attendere 4 mesi per l'anestesia ed ora non la fate più??"
"Senta, lei mette a letto tardi la bimba la sera prima, la sveglia presto e non la fa dormire in macchina, non le dà da mangiare, così quando arriva qui le dà il biberon e crolla."
"La corona di spine la fornite voi o la porto io da casa?"


Vorrei prendermi a padellate in testa per essermi fidata, per non aver valutato un'alternativa, per aver consentito a questi di averci FATTO PERDERE 4 MESI PREZIOSI !!!

Quindi lunedì ci aspetterà un bel teatrino.
Nina che non dormirà o che si muoverà o che respirerà e quindi la macchina darà sempre errore e per 3 ore mi toccherà spaccarmi la schiena ciondolando ritmicamente al buio in uno sgabuzzino insonorizzato nel tentativo di farla collassare...deja-vu.

Ed io me lo sento che poi ci sarà il fatidico momento, quello in cui mi diranno "Ci spiace, gli esami non sono attendibili" e mi trasformerò ne L'Incredibile Hulk.

Devo ricordarmi di mettermi un reggiseno carino.

10 commenti:

  1. .........e poi come si fa a non arrabiarsi, a non urlare, loro andrebbero presi a padellate in testa ... !!!!!!!

    RispondiElimina
  2. mamma isa, stimo il tuo forte autocontrollo la mia vena hurkeliana sarebbe prevalsa molto prima...comunque io una "padella dentro la borsetta" lunedì me la porterei ogni tanto uscire fuori dalle righe fa muovere gli animi!!!

    RispondiElimina
  3. io porterei anche un martello, dovesse la padella non onorare i suoi compiti!!!

    vale

    RispondiElimina
  4. non riesco a credere che ci sia un'approssimazione tale in un ospedale che è considerato un'eccellenza, roba da farti venire voglia di spaccare tutto. Possibile che in casi del genere non si possa avere un referente che ti segua nel doloroso e lungo iter delle cure, proprio per non incappare in situazioni allucinanti come queste dove ognuno dice tutto e poi il contrario di tutto? Assurdo! Immagino la rabbia e la frustrazione. Forza, ce la potete e soprattutto dovete fare.
    un abbraccio svanzy

    RispondiElimina
  5. Pessimi!!! AL solo leggerti mi trasformo io nell'incredibile Hulk... che cavolo!!!
    speriamo nel miracolo!

    RispondiElimina
  6. In bocca al lupo.
    Un abbraccio forte forte

    RispondiElimina
  7. mh. un grande ohmmm insieme a voi. ma prima di tutto un enorme in bocca al lupo, che si riesca a fare un esame valido, che ne vengano buoni risultati ecc. domattina mi sintonizzerò sull'ohmm del dormi-dormi. in ogni caso, comunque vada, forse è il caso di cominciare a valutare le alternative. un grande abbraccio
    stefi

    RispondiElimina
  8. la mia parrucchiera ('na tipina niente male)mi ha detto che se il suo ex datore non le darà il TFR di 300 euro entro fine mese si presenterà nel suo negozio con una mazzetta da 10. Vi figurate che farebbe al posto di Isa? io, ho pagato in silenzio la mia messa in piega e sono andata via velocemente (ma poi mazzetta da 10? che roba è?...)
    ciao Isa
    STAI su! e fatti sentire in ospedale!!!
    marisa

    RispondiElimina
  9. In bocca al lupo! Anche a noi tra un po' toccherà audiologia (che tra le varie cose, alla fine è quella meno "fastidiosa, dai!)... :)

    RispondiElimina
  10. Ma c'è qualcosa che funziona in questo ospedale vicino a un punto panoramico di Roma?
    Non c'è niente di meglio?......prospettiva agghiacciante.
    in bocca al lupo per lunedì e ricorda che "Quando ce vò ce vò'

    RispondiElimina